breaking news

Hamilton vince la gara, ma Nico Rosberg è campione del mondo F1!

28 novembre 2016 | by Marco Di Maro
Hamilton vince la gara, ma Nico Rosberg è campione del mondo F1!
F1

Nico Rosberg campione del mondo F1 2016. Con il secondo posto di Abu Dhabi, il tedesco si aggiudica il primo titolo iridato della sua carriera. La Ferrari chiude l’anno in positivo con Vettel sul podio

Cala il sipario sul lunghissimo mondiale 2016 di Formula 1, una cavalcata di ben 21 Gran Premi che oggi ha visto finalmente assegnato il titolo iridato nell’ultimo atto dell’epica battaglia tra i due alfieri della Mercedes. Dopo due anni consecutivi da campione Lewis Hamilton cede quindi lo scettro al compagno di squadra Nico Rosberg, che per la prima volta in carriera ottiene il titolo di campione del mondo, sulle orme di papà Keke che trionfò nel lontano 1982.

All’inglese quindi non è bastata la vittoria conquistata oggi nel Gran Premio di Abu Dhabi, la 53esima in carriera, per confermare il suo mondiale. Il secondo posto di Rosberg, alle spalle del compagno di squadra, è stato infatti sufficiente a mantenere quei cinque punti di vantaggio su Hamilton che gli hanno permesso di ottenere l’attesa gioia iridata. Non è stata comunque una gara facile per il tedesco con il rivale che, partito dalla pole conquistata ieri, ha provato a rallentare la corsa per permettere a Ferrari e Red Bull di restare incollate al duo Mercedes e tentare di soffiare la posizione a Rosberg. E fino all’ultimo giro il neo iridato ha dovuto contenere il recupero di Vettel e Verstappen, sempre più vicini, con il rischio di chiudere la gara al quarto posto, non più sufficiente per battere Hamilton.

Rosberg ha quindi dimostrato di saper reggere alla pressione reagendo con forza e maturità alle difficoltà delle ultime gare, meritando pienamente il titolo conquistato. Onore a Hamilton, che nelle ultime quattro corse ha ottenuto altrettante vittorie, facendo tutto il possibile per rimontare sul compagno di squadra e dimostrandosi più che mai pronto a rilanciare la sfida nella prossima stagione.

La Ferrari chiude la sua difficile stagione senza vittorie, ma con un podio incoraggiante che permette al team di Maranello di guardare un po’ più positivamente alla prossima stagione, nella quale sarà fondamentale partire con il piede giusto visti i tanti cambi regolamentari. Per una volta la strategia ha sorriso al team di Maranello, con Vettel che da sesto è riuscito a recuperare fino al terzo posto, grazie ad un lunghissimo stint centrale e all’utilizzo delle gomme supersoft nell’ultima parte di gara, che gli hanno permesso di sopravanzare il compagno di squadra e le due Red Bull. E’ andata meno bene a Raikkonen, autore di un’ottima partenza che lo ha visto sopravanzare Ricciardo e diventare primo inseguitore dei due Mercedes, ma sesto nel finale con una strategia che si è rivelata decisamente meno azzeccata di quella del compagno.

TEST BARCELLONA VETTEL 4

La Red Bull chiude al quarto e al quinto posto, con Verstappen autore di una grande rimonta dopo un contatto alla partenza che lo aveva visto finire in fondo al gruppo, grazie a una strategia a sosta unica che gli ha permesso di sopravanzare anche il compagno di box Daniel Ricciardo.

La zona punti è stata chiusa dalle Force India di Nico Hulkenberg e Sergio Perez, settimo e ottavo, con il team indiano che per la prima volta nella sua storia ottiene una prestigiosa quarta posizione nel mondiale costruttori.

Felipe Massa saluta la Formula 1 conquistando per la Williams i due punti del nono posto, dopo essere stato anche autore di una bella battaglia con il compagno di squadra Bottas. Decimo Alonso che porta ancora la McLaren a punti con la speranza che la vettura torni a competere con i top team a partire dalla prossima stagione.

Anche Jenson Button ha chiuso oggi la sua carriera in Formula 1, gara purtroppo sfortunata per l’inglese costretto al ritiro per il cedimento di una sospensione dopo il passaggio su un cordolo. Il campione 2009, stimato e apprezzato da tutto il circus, resterà in McLaren con un ruolo da consulente, ma cederà la sua vettura al giovane Stoffel Vandoorne, che dal prossimo anno sarà il nuovo compagno di box di Fernando Alonso.

Con l’epilogo del mondiale 2016 la Formula 1 si proietta adesso verso il futuro, con l’attesissima stagione 2017 che vedrà in pista tanti cambi regolamentari, dall’aumento del carico aerodinamico alle nuove gomme. La speranza è che dopo tre anni di dominio firmato Mercedes tutte queste novità possano finalmente rimescolare le carte e permettere agli altri team, Ferrari e Red Bull su tutti, di tornare a lottare per vittorie e mondiali.

In attesa del prossimo anno la festa però è tutta per Nico Rosberg, il 33esimo campione del mondo della storia della Formula 1!

Marco Di Maro

Marco Di Maro

Webmaster, giornalista, appassionato di motori. Alzarsi all’alba la domenica mattina per sentire il rombo dei motori. Una passione innata per me da oltre vent’anni.

Commentando accetti la nostra Privacy policy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *